giovedì  12/12/2019   

 

MASSIMARIO DELLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI CREMONA

archivio pubblicazioni sentenze dal 11/03/2011 al 13/12/2013

  Ricerca per argomento
Elenco sentenze

 

 

     
 
  Sentenza n. 99/2/2012 del 11 giugno 2012

Sezione 2 - Cremona

 
 

 

 

IMPOSTA DI REGISTRO - IPOTECARIA - CATASTALE

 
 
 

Deve essere annullato l'atto mediante il quale l'Ufficio rettifica il valore dell'immobile compravenduto basandosi esclusivamente sui valori OMI dai quali può desumersi unicamente un significato presuntivo .

 

Presidente: VACCHIANO       Relatore: GALLI

 

 

 
 

 

Scarica

 
     
 
  Sentenza n. 11/3/2012 del 17 gennaio 2012

Sezione 3 - Cremona

 
 

 

 

IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI - QUALIFICAZIONE FABBRICATO RURALE - REQUISITI DI RURALITA' - REDDITO CATASTALE - INAPPLICABILITA' IMPOSTA - SUSSISTE

 
 
 

In sede di dichiarazione di successione, non deve essere indicato il valore di un fabbricato rurale utilizzato nell'ambito dell'attività agricola da soggetti aventi i requisiti di coltivatori diretti, mai accatastato in quanto strumentale all'azienda agricola, in quanto il detto immobile non ha rendita ma risulta compreso nel reddito catastale del terreno. Ne consegue la non applicabilità delle imposte ipotecarie e catastali.

 

Presidente: ROSSI       Relatore: GALLI

Riferimenti normativi: Risoluzione Agenzia Entrate 18 novembre 1987, n. 301308; Circolare Agenzia Entrate 20 marzo 2000, n. 50/E
 

 

 
 

 

Scarica

 
     
 
  Sentenza n. 16/3/2012 del 17 gennaio 2012

Sezione 3 - Cremona

 
 

 

 

IMPOSTA DI REGISTRO - IPOTECARIE - CATASTALI - VALORE OMI - USO DELL'IMMOBILE - RILEVANZA

 
 
 

Ai fini della rideterminazione del valore dichiarato in un atto di compravendita immobiliare è necessario verificare la destinazione d'uso effettiva dell'immobile. Nel caso di specie l'immobile oggetto di compravendita è destinato prevalentemente ad uso garage e pertanto non è legittima la rideterminazione del valore di cessione sulla base dei valori OMI in quanto riferiti a una tipologia di immobili differenti.

 

Presidente: ROSSI       Relatore: GALLI

 

 

 
 

 

Scarica

 
     
 
  Sentenza n. 18/3/2012 del 17 gennaio 2012

Sezione 3 - Cremona

 
 

 

 

IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE - RETTIFICA DEL VALORE SULLA BASE PERIZIA DI STIMA - LEGITTIMITA'

 
 
 

E' legittima la rideterminazione del valore di un complesso immobiliare sulla base di una stima redatta dall'Ufficio del Territorio di Piacenza su richiesta dell'Agenzia delle Entrate nella quale venga attribuito un valore medio per ciascuna tipologia di immobile in base alla specifica destinazione. Nel processo tributario hanno infatti ampio spazio le prove atipiche come le perizie di parte che il giudice tributario può elevare a fondamento nella decisione.

 

Presidente: ROSSI       Relatore: GALLI

Riferimenti normativi: Artt. 51 e 52 D.P.R. n. 131/1986; Cassazione, sentenza 9 marzo 2007 n. 8890
 

 

 
 

 

Scarica

 
     
 
  Sentenza n. 108.3.12 del 13 giugno 2012

Sezione 3 - Cremona

 
 

 

 

IMPOSTE CATASTALI ED IPOTECARIE - DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE - FABBRICATO RURALE CONCESSO IN COMODATO D'USO -ACCOLTO

 
 
 

Il valore del fabbricato strumentale allo svolgimento delle attività agricole, concesso in comodato d'uso dal genitore, oggi deceduto, al figlio, anche solo verbalmente, non essendo prevista la forma scritta ai fini del comodato, non può essere oggetto di rettifica, generando maggiori imposte ipotecarie e catastali, in presenza di un atto antecedente l'avviso di accertamento e successivo alla concessione in affitto, in cui l'Ufficio riconosceva la ruralità dell'immobile stesso.

 

Presidente: Dott. Nocerino Carlo       Relatore: Dott. Rebecchi Renzo

 

 

 
 

 

Scarica

 
     
 
  Sentenza n. 66/1/13 del 9 maggio 2013

Sezione 1 - Cremona

 
 

 

 

AVVISO DI LIQUIDAZIONE - APPLICAZIONE IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI PROPORZIONALI - RICORSO NON ACCOLTO

 
 
 

Qualora la cessione immobiliare abbia il fine di immettere il bene nel circuito del consumo intendendosi tale concetto nella particolare accezione imposta dalla qualità dell'acquirente, anche se il fabbricato non risulta ancora ultimato, le imposte ipotecarie e catastali sono da applicare in misura proporzionale e non fissa.

 

Presidente: Deantoni Giulio       Relatore: Deantoni Giulio

Riferimenti normativi: Art. 10 D.Lgv n. 347 del 1990 (art. 35, comma x bis, d.l. n. 223 del 2006 convertito, con modificazioni, in legge 4 agosto 2006, n. 248); art. 1 bis della tariffa allegata al d. lgv. n. 347 del 1990 e succ. mod.
 

 

 
 

 

Scarica

 
   

 

 

© 2014 Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili della Provincia di Cremona

Questo portale è stato sviluppato da CEPAC srl